Home Su

 

 

 

 

 

Home
INDICE
ARCHIVIO
PRODUZIONI
CONCORSO
CHI SIAMO
AUTORI
I COMMENTI
CONTATTI

MICRON - XIV edizione

PROGRAMMA 2018  

(dal 2 ottobre al 13 novembre)

 

VAI ALLA PRESENTAZIONE GENERALE 

NAVIGA NEL PROGRAMMA DEGLI SPETTACOLI 

 

Gli spettacoli: 

DIDONE ED ENEA
PINOCCHIO
LA NEBBIA DELLA LUPA
LET'S TALK ABOUT LOVE
ROBIN HOOD
NON TI VEDO, NON MI VEDI
DELITTO ALLO ZOO
BUTTERFLY

 

Vuoi partecipare al nostro CONCORSO

Scopri come fare cliccando QUI

 

 

in collaborazione col FESTIVAL INCANTI

mar 2 ottobre  TORINO – Casa Teatro Ragazzi e Giovani  (C.so Ferraris 266)

ore 21 (per tutti) - solo per questa replica, acquisto biglietti e info presso: info@festivalincanti.it

 

mer 3 ottobre  TORINO – Casa Teatro Ragazzi e Giovani  (C.so Ferraris 266)

ore 11 (per le scuole)

 

ven 19 ottobre   BRA (CN) – Teatro Politeama Boglione (Pza Carlo Alberto 23)

ore 11 e 15  (per le scuole)  

 

Festeggiando 25 anni del Festival INCANTI
DIDONE ED ENEA 

Opera musicale in tre atti

per 15 cantanti, quintetto strumentale e teatro d'ombre

tratta dal IV libro dell'Eneide

 

Musiche di Henry PURCELL - Libretto di Nahum TATE

 

 

Messinscena e regia:  CONTROLUCE-Teatro d'ombre

Cora Demaria, Alberto Jona, Jenaro Meléndrez Chas

 

movimenti coreografici Paola Bianchi

consulenza drammaturgica Alfonso Cipolla

 

IN SCENA 

Irene Paloma Jona, Gabriel Beddoes, Cora Demaria/Elena Campanella, Alberto Jona, Jenaro Meléndrez Chas

 

In collaborazione con la classe di Canto Barocco di Barbara Zanichelli 

del Conservatorio "G.F.Ghedini" di Cuneo

Natalie Lithwick, William Allione, Nuno Santos, Giulia Giraudo, Sara Lacitignola, Noemi Cavallo e Eleonora Briatore, Manuela Bianciotto, Paola De Stefanis, Maria Rosaria Giraudi, Teresa Roatta, Margherita Scaramuzzino, Davide Lantrua, Bruno Zanchetta, Daniele Bouchard

 

ENSEMBLE STRUMENTALE:

Sara Setzu e Fedrica Rolli (violini) Rebecca Scuderi (viola) Gabriele Pellegrini (violoncello) 

GianLuca Rovelli(clavicembalo)

Direzione di Alessandro Maria Carnelli

 

Storia di amore e di abbandono, quella di Didone ed Enea è una delle vicende più note della classicità: narrataci da Virgilio nel IV libro dell'Eneide, è stata mille volte ripresa, elaborata, ripensata e tradotta nelle più svariate forme letterarie, musicali e artistiche.

Il compositore  inglese Henry Purcell alla fine del Seicento ne ha dato, insieme al librettista Nahum Tate,  una versione di grande impatto, visivo e musicale: grazie a loro, il mito raccontato da Virgilio si stempera e si confonde nella fiaba, con streghe, apparizioni magiche e un'atmosfera quasi onirica, perfetta per esaltare la "poetica della meraviglia" barocca. Il teatro d'ombre di Controluce (che festeggia proprio con questo spettacolo pluripremiato i suoi 25 anni di attività), ci presenta la sua versione di questo gioiello, che si anima così di fresche, evanescenti, efficacissime immagini. La musica dal vivo, col testo originale, impegna una nutrita compagine di interpreti, resi comunque sempre comprensibili proprio grazie all'azione scenica ed al magico linguaggio delle ombre. Un'imperdibile, affascinante versione del mito, seguendo le orme (o le ombre?) del principe troiano che si allontana da Cartagine per andare incontro al suo destino di eroe

Torna su

 

 

mar 9 ottobre  CUNEO - Teatro Toselli (Via Teatro Toselli, 9)  

ore 9.30 e 11 (per le scuole) 

ven 12 ottobre  TORINO – Teatro Nuovo (Cso M.D'Azeglio, 17)

ore 9.30 e 11 (per le scuole)

ore 21 (per tutti)

 

 

                

**Omaggio alla danza**

PINOCCHIO 

Fiaba musicale danzata

liberamente tratta da Le avventure di Pinocchio  di Collodi

 

Musiche di W.A. MOZART

 

-nuovo allestimento-

 INTERPRETI 

  Docenti ed allievi dell'Associazione 

ECLECTICA Danza Pozzo  

 

Pinocchio, Alice Tiranti

Geppetto, Paolo Tagliaferro

Fata, Francesca Capello

Lucignolo, Claudia Morello

Grillo, Miriam Cinieri

Il gatto, Cecilia Bava

La volpe, Federica Vasapolli/Claudia Morello 

L'artista del Circo, Chandy de Falco

 

Orchestra Fondazione Fossano Musica

Diretta da PAOLO FIAMINGO

 

Coreografie e Costumi Federica Pozzo, Michela Pozzo

Coordinamento teatrale: Roberta Faroldi

Supporto Tecnico: Michele Ravera  

 

Quella di Pinocchio è una delle fiabe più conosciute ed amate, e sicuramente una delle più tradotte al mondo, rivisitata in mille modi da cinema e teatro, nelle più svariate forme.

Per mettere in scena i suoi celeberrimi personaggi, indispensabili perché il famoso burattino smetta di farsi crescere il naso raccontando improbabili bugie, e cominci invece la sua trasformazione -interiore ed esteriore- in un bambino vero,  MICRON si fa un po' meno micro e un po' più...macro, offrendo al giovane pubblico l'approccio con l'orchestra dal vivo (quella della Fondazione Fossano Musica, diretta da Paolo Fiamingo) e con uno spettacolo variegato e multiforme, affidato principalmente (ma non solo!) alla danza. La compagnia Eclectica Danza Pozzo  sceglie come sempre di giocare sulle tecniche miste, fondendo classico e moderno, trovando in questo modo un irresistibile canale diretto di comunicazione col pubblico. Allo stesso modo la musica, appositamente trascritta da Paolo Fiamingo, affianca deliziose pagine mozartiane a musiche più contemporanee ma sempre adattissime ad accompagnare i passi (non solo di danza) del celebre burattino. 

Torna su

 

 

mer 10 ottobre  POIRINO (TO) - Teatro Italia (Via C. Rossi)

ore 11 e 15 (per le scuole) 

 

mer 17 ottobre  TORINO – Officine Caos (Piazza E.Montale, 18/a)  

ore 11 e 15 (per le scuole) e ore 21 (per tutti) 

 

  Foto di Giorgio Sottile

LA NEBBIA DELLA LUPA 

Spettacolo teatral-musicale in un atto

per tre performers, voce recitante  e un polistrumentista

Progetto: Gabriele Boccacini

Musiche originali eseguite dal vivo: Simone Bosco - Ozmotic

 

 

INTERPRETI 

 

Voce narrante: Adriana Rinaldi

Performers di STALKER TEATRO

Erika Di Crescenzo, Dario Prazzoli,  Stefano Bosco

 

Regia: GABRIELE BOCCACINI

Disegno luci: Andrea Sancio Sangiorgi

Produzione: Stalker Teatro

 

 

"La lupa" è la nebbia sottile che si sviluppa sopra la superficie del mare nello stretto di Messina per poi lambire la costa grazie al soffio delle brezze. Ci sono diverse ipotesi sull'origine del nome.

Diavolo, fame, ululato che spaventa ma che può anche arrivare a  salvare molte vite.

 Partendo da questa leggenda e dalle sue mille interpretazioni, Stalker Teatro rielabora alcuni propri materiali per rilanciare una serie di “visioni iniziatiche”, immagini da interpretare e su cui sognare, guidati dal testo, per poi trovare il proprio significato e dar sfogo alla propria fantasia, diventando così dei veri co-autori.

Perché tutti, in qualche modo, viviamo nella nebbia, ma non smettiamo mai di cercare la via per uscirne. La musica, le voci, la ricerca della bellezza ci aiutano a capire dove siamo e chi siamo. Ma anche -perché no?- a goderci la magia di quella nebbia che ci avvolge e ci stimola a trovare sempre nuove forme e significati.

Un teatro immaginario che scaturisce dalla sostanza concreta di atti performativi che indagano il mistero da cui tutti proveniamo e a cui siamo naturalmente attratti, guidati dai suoni magici e cangianti del live electronic.

Dopo la positiva, stimolante esperienza degli scorsi anni, MICRON sceglie di ospitare di nuovo Stalker Teatro, con questa performance davvero unica e coinvolgente.

 

Torna su

 

 

 

dom 14 ottobre  TORINO – Teatro Crocetta (via Piazzi 25)

ore 16.30 (per tutti)

lun 15 ottobre  TORINO – Teatro Crocetta (via Piazzi 25)

ore 11 (per le scuole)

 

mar 16 ottobre  CEVA (CN) - Teatro Marenco 

ore 9.30 e 11 (per le scuole)

 

     

 

LET'S TALK ABOUT LOVE 

Musical da camera in un atto

per 4 cantattori e un pianoforte

IN LINGUA ITALIANA

 INTERPRETI 

  Cantattori della Compagnia

LA DUAL BAND

 

Lorenzo Bonomi

Benedetta Borciani

Beniamino Borciani

Lucrezia Piazzolla

 

Mario Borciani pianoforte

 

Regia di Anna Zapparoli

 

Produzione: La Dual Band

Supporto Tecnico: Michele Ravera

Ma l'amore cos'è? A questa domanda cerca di rispondere -sempre col sorriso- questo divertente spettacolo musicale. Una storia ragionata (e scanzonata!) dell'amore, dell'essere maschi e femmine con quel che comporta, a partire  dagli organismi unicellulari fino ai giorni nostri.

Un excursus ironico, scherzoso e originale  che trae spunto dalle varie teorie sull'origine dell'uomo (evoluzionista, creazionista, platonica...) per esplorare  poi l’amore cortese, medievale e casto,  quello rinascimentale, decisamente più incline alla tragedia e al veleno, cui Shakespeare ha dato voce e versi, quello del  Settecento, libertino e malizioso,  col suo Don Giovanni divenuto emblema di un'epoca, e l’Ottocento romantico  e  represso, per approdare infine ai giorni nostri, psicoanalitici, psicolabili e psichedelici. Ma ancora tanto bisognosi d'amore.

Il tutto in ordine  rigorosamente cronologico, talvolta scandalosamente delicato e sempre scherzosamente profondo.

Ma soprattutto in musica, naturalmente.

MICRON ospita per la prima volta  La Dual Band, compagnia milanese emergente, coi suoi irrefrenabili cantattori, che ci presentano questo spettacolo ormai amatissimo  che sposa musica e teatro in modo giocoso e divertente, e non mancherà certo di incuriosire il nostro giovane e meno giovane pubblico.

 

  Torna su

 

 

mer 24 ottobre  CASALE MONFERRATO – Teatro Municipale

ore 11  e 15 (per le scuole)

 

ven 26 ottobre – Teatro Grande Valdocco  (via Sassari 28/b)

ore 11  e 15 (per le scuole)

ore 21 (per tutti)

   

**Omaggio alla danza**

 

ROBIN HOOD

Fiaba musicale danzata, cantata e recitata

 

Musiche espressamente arrangiate per il Lil Darling Quartet da Fulvio Vanlaar

 

-prima rappresentazione assoluta-

 

INTERPRETI 

 

Cantastorie – Lil Darling

Robin Hood – Paolo Giordana

Lady Marion – Isabella Molino

Lady Cocca/Sir Biss – Federica Berruti

Principe Giovanni – Daniele Trastu

con 

il CORPO DI BALLO DEL CENTRO DANZA ROYAL

 

LIL DARLING QUARTET

Lil Darling –voce

Fulvio Vanlaar – pianoforte

Francesco Bertone – contrabbasso

Luca Rigazio - batteria

 

Coreografia e regia: ELENA DELMASTRO

Interventi teatrali a cura di Federica Berruti

 

Supervisione artistica di Roberta Faroldi

Supporto Tecnico: Michele Ravera

 

Chi vuole entrare con noi nella foresta di Sherwood?

E' lì che vive Robin Hood -lo sanno tutti- l'invincibile arciere che sfida la legge, ma solo per punire l'avido e indegno Principe Giovanni,  che non solo vuole usurpare il trono di Re Riccardo, ma tiene anche prigioniera la dolce Lady Marian  e, con lei,  l'irresistibile Lady Cocca. Robin non è solo in questa battaglia: lo affiancano personaggi unici, e amici fedeli (Fra Tac, Little John, e tutta la sua banda), che lo aiuteranno ad affrontare tutte le avventure che il destino gli riserva.

La vicenda è conosciuta, ma non per questo meno avvincente ed amata.

MICRON la offre al suo pubblico in una versione recitata e cantata, ma soprattutto danzata, grazie alla collaborazione con il Centro Danza Royal di Torino, guidato dalle coreografie di Elena Delmastro.

Sarà inoltre l'occasione per gustare splendide canzoni tratte dalla letteratura più amata del jazz e del musical, grazie alla  maestria di Lil Darling e del suo ensemble jazz, che ha arrangiato  appositamente per noi  tutte le musiche di questo allestimento.

Dopo l'incredibile successo dello scorso anno con Sognando Peter Pan, torna dunque sui nostri palcoscenici lo stesso affiatatissimo cast, ora  impegnato in questa imperdibile fiaba per grandi e piccini.

Torna su

 

 

 

dom 28 ottobre   TORINO – Teatro Vittoria  (Via Gramsci 4)

ore 17 (per tutti)

lun 29 ottobre   TORINO – Teatro Vittoria  (Via Gramsci 4)

ore 9,30 e  11  (per le scuole)

 

mar 30 ottobre  POIRINO (TO) - Teatro Italia (Via C. Rossi)

ore 11 e 15 (per le scuole)

 

   

 

NON TI VEDO, NON MI VEDI

Fiaba teatrale con musica live

per due attrici, flauto, chitarra, banjo e sitar

liberamente ispirata a In una notte di temporale di Yuchi Kimura

Musiche di E.Satie, S.Joplin e musica tradizionale indiana

-nuovo allestimento-

 

INTERPRETI 

 

FABER TEATER

Paola Bordignon e Lucia Giordano, attrici

 

 

TRIO MICRON

Alessandro Molinaro, flauto

Carlo Lo Presti, chitarra

Marco Maturo, sitar e banjo

 

 Tecnico: Michele Ravera

 

una creazione di Faber Teater

in collaborazione con MICRON

 

Durante una notte di temporale due animali molto diversi e di solito nemici cercano rifugio in una grotta.

I due non possono vedersi e non si riconoscono, ma pensano di essere simili e cominciano a parlare.

Scoprono così di avere un sacco di cose in comune: la paura dei tuoni, la fame, il freddo, la mamma, la cacca, le risate... Sono contenti di aver trovato nell’altro animale un amico. E si incantano insieme quando la pioggia si trasforma in neve...

L’incontro tra diversi è al centro di questo delicato racconto dedicato ai più piccoli, ma che inevitabilmente parla a tutti.

MICRON ospita questo spettacolo fatto di piccole cose, ma con grandi contenuti e obiettivi semplici e ambiziosi: fare incontrare a piccoli e anche piccolissimi la magia del teatro, e farli innamorare di uno spazio magico, il palcoscenico, che lega insieme storia e contenuto, l'immaginazione di chi racconta e la fantasia di chi ascolta.

Il progetto originario di Faber Teater, nato alcuni anni fa, si incontra ora  con MICRON e ne nasce questa nuova versione, con strumenti e musica dal vivo, perché i suoni sono fatti non solo per  le orecchie, ma anche per la vista!  Un sitar, una chitarra,un banjo, un flauto, sono belli da ascoltare e da guardare, mentre riempiono di musica la delicata storia che accompagnano: e noi siamo pronti per farci incantare.

Torna su

 

 

in collaborazione con CasaTeatroRagazziGiovani

mar 6 novembre  - TORINO – Casa Teatro Ragazzi e Giovani  (C.so Ferraris 266)

ore 10 e 15 (per le scuole)

mer 7 novembre  - TORINO – Casa Teatro Ragazzi e Giovani  (C.so Ferraris 266)

ore 10  (per le scuole)

 Acquisto  e prenotazione biglietti per Torino: 011/19740280 - biglietteria@casateatroragazzi.it - compilando la scheda online

 

gio 8 novembre  PINO T.SE (TO) - Teatro Le Glicini

ore 11 e 15 (per le scuole)

 

DELITTO ALLO ZOO

opera/balletto giallo-comico in un atto

per ballerina, soprano, attrice, trio strumentale (pianoforte, chitarra e percussioni) e coro di voci bianche

Testi e Musiche: GIORGIO SPRIANO

Una produzione MICRON

 

 

INTERPRETI 

 

il Topo: Giulia Nervi, attrice

gli Animali: Holly Matyas, soprano e ballerina

le Pulci: Coro di voci bianche MIKRON,

diretto da Paola de Faveri e Marco Cordiano

 

pianoforte: Giacomo Battarino

chitarra: Carlo Lo Presti

percussioni: Massimo Melillo

 

Regia di Roberta Faroldi

Coreografia di Holly Matyas

Elementi Scenici di Stefania Battarino e Roberta Faroldi

Costumi di Lirianna Prifty

Supporto tecnico: Michele Ravera

 

Qualcuno ha ucciso la povera Talpa Adalgisa!

Il suo amico Topo, improvvisandosi Sherlock Mouse della situazione, è deciso a trovare e punire il colpevole e chiama uno ad uno i possibili sospetti, gli abitanti del vicino zoo. Seguendo le sue indagini, assistiamo ad un’allegra carrellata di animali (dai più usuali quali il gatto o il canarino, fino a quelli più improbabili quali lo struzzo, la iena, il camaleonte o la medusa), che ci condurrà alla sorprendente e inattesa soluzione del caso.

Questo divertente opera-balletto, con le musiche azzeccatissime e uniche di Giorgio Spriano, ammicca con sagacia al Carnevale degli Animali di Saint-Saëns, e ci presenta una camaleontica artista anglosassone (Holly Matyas, cantante e dancer) che, calandosi nel multiplo ruolo dei diversi animali, dona loro sinuose movenze da ballerina e inossidabile voce da soprano. A lei si affianca  una bravissima attrice, che conduce con maestria il simpatico gioco dell'investigazione, oltre al coro di voci bianche, dispettosa presenza di insetti che tentano di sviare le indagini.

Ritorna a MICRON questo spettacolo tanto amato,  ospitato anni fa anche da MITO-Settembre Musica, che permette al nostro giovane pubblico da un lato di vedere all’opera questa figura di performer completa (ballerina/cantante), così rara in Italia (ma piuttosto usuale invece nella terra del Musical da cui proviene), e dall'altro di diventare -almeno per un'ora- dei veri investigatori

Torna su

 

 

dom 11 novembre  TORINO – Teatro Crocetta (via Piazzi 25)

ore 16.30 (per tutti)

lun 12 novembre  TORINO – Teatro Crocetta (via Piazzi 25)

ore 11 (per le scuole)

 

mar 13 novembre  SAVIGLIANO (CN) - Teatro Milanollo (Pza Turletti, 7)

ore 11 e ore 15 (per le scuole) 

 

 

Omaggio alla lirica
BUTTERFLY

Fiaba musicale in tre atti

liberamente tratta da Madame Butterfly di G. Puccini

 

Progetto e realizzazione: Kinkaleri

 

 

INTERPRETI 

Yanmei Yang (soprano)

 Marco Mazzoni (attore/performer)

 

produzione: Kinkaleri

in collaborazione con: Teatro Metastasio Stabile della Toscana, FTS Fondazione Toscana Spettacolo

 

 

Cho Cho San (in giapponese: "la signora Farfalla") è la fragile e pur fortissima protagonista di questa celeberrima storia, ambientata in Giappone. E' una favola intensa e dolcissima che parla d'amore, d'attesa e di ferrea speranza. Butterfly dona il suo cuore, con la dolcezza semplice di chi ama e crede nell'altro, a Pinkerton, tenente americano, che la sposa quasi per gioco e poi se ne va per tre lunghi anni. Ma per Butterfly il tempo dell'attesa è colmo di speranza, tutto è proiettato nello splendido futuro che -lei è certa- prima o poi arriverà.

E Pinkerton infatti torna, ma non per lei.

Così la nostra Farfalla non può che aprire le ali e volare lontano.

Torna a MICRON la compagnia Kinkaleri, col suo secondo spettacolo dedicato all'infanzia e all'opera lirica, in un percorso già iniziato col fortunatissimo e tanto amato  Nessun Dorma, tratto dalla Turandot (vedi Micron2017). In un continuo ribaltamento di figure e sagome, il giovane pubblico si trova proiettato all'interno di una scena che è prima disegno, creato in diretta mentre la vicenda avanza, per poi diventare scenografia e vera ambientazione, in cui il performer interpreta agilmente i diversi personaggi della storia, mentre l'incantevole Butterfly ci accompagna dal vivo col suo canto.

Kinkaleri cerca nell'opera lirica quella immediatezza disarmante che -tra musica e scena, performance e gioco- sa sempre accompagnare anche i più piccoli verso la levità e lo stupore.

 

Torna su

 

 

 
                                     

 

 

 

 

 

Home INDICE ARCHIVIO PRODUZIONI CONCORSO CHI SIAMO AUTORI I COMMENTI CONTATTI