Home

 

 

 

 

 

Home
INDICE
CHI SIAMO
ARCHIVIO
PRODUZIONI
AUTORI
I COMMENTI
CONTATTI

PRODUZIONI

Parte degli spettacoli proposti da MICRON sono prodotti altrove e poi ospitati dalla Rassegna, una ennesima tappa nel loro girovagare per il mondo.

Molti di essi, invece, sono nuove produzioni che vedono la luce proprio grazie a MICRON, o che -pur essendo state presentate in precedenza in forme diverse, sono state poi  "adottate" dalla Rassegna, che le ha  ri-adattate e ri-proposte in allestimenti completamente nuovi. 

Qui di seguito trovate -in ordine alfabetico- la lista completa degli spettacoli prodotti da MICRON. Cliccate sul titolo che vi interessa per saperne di più:

ALADINO
ALICE
BLACKOUT
CUOCHE ALLA RISCOSSA
DIAVOLETTO ROCK
DELITTO ALLO ZOO
FRESCHI DI STAMPA
HANSEL E GRETEL
IL BRUTTO ANATROCCOLO
IL GATTO CON GLI STIVALI
IL PICCOLO PRINCIPE
INTRIGO SULL'OLIMPO
JOCO' E LA STREGA DEL TEMPO
LA FEBBRE DELL'ORO -OMAGGIO A CHAPLIN
LA LEGGENDA DEL MASTRO VETRAIO
LA REGINA DELLE NEVI
LA SCUOLA DEI PIRATI
L'UCCELLIN GRIFONE
L'USIGNOLO
MARY POPPINS
NEL PAESE DI BALOBU'
NEL REGNO DEI RAGNI
OICHE SHAMHNA (La notte di Samhain) ovvero LA VERA STORIA DI HALLOWEEN
ORFEO ED EURIDICE
PACHIDERMI MUSICALI
TRAGEDIE IN DUE BATTUTE

 

FRESCHI DI STAMPA

Opera da camera in 1 atto

per  soprano, tenore e trio strumentale 

(pianoforte, chitarra, clarinetto)

 

Musiche di Giorgio SPRIANO

 Libretto  di Roberta FAROLDI

 

Clicca sulle immagini per ingrandire

SOGGETTO 

Il rito quotidiano della lettura del giornale esce dalla sua routine spesso deprimente per vestirsi di musica e di un tocco di rappresentazione teatrale. Notizie immaginarie, surreali, sorprendenti, ispirate alla realtà ma non troppo, vengono offerte musicalmente dai protagonisti. Sfogliando le pagine più lette, dalla cronaca all'oroscopo, dallo sport alla (fanta)politica, i due cantanti  presentano una galleria di personaggi e vicende strampalate che ci strappano un sorriso, ma potrebbero un giorno -chissà?- comparire o esser già comparse davvero sulla carta stampata.

 

NOTE

 

Questo è in assoluto il primo spettacolo di  Teatro Musicale  dell'Associazione Culturale MYTHOS, che vide la luce nel 2003, prima cioè della nascita della Rassegna, ed è stato quindi poi inserito nella prima edizione di MICRON, due anni dopo.

Prima rappresentazione MICRON: martedì 18 ottobre 2005 - TORINO (Auditorium Orpheus)

Interpreti e organico: vedi MICRON 2005

Particolarità Tecniche

Teatro lirico, teatro d'attore, proiezioni multimediali e sopratitoli.

 

Le "notizie":

 #Editoriale: No comment # La parola alla difesa  #Estero: Azioni a catena  #Fuga dallo zoo #Oroscopo: Acquario  #Lotto  #Terza pagina: Arte nuova  #Finanza che danza  #Posta del cuore  #Necrologio: Requiem telefonico  #Estasi Blu #Il Mister nel pallone

Torna su

ALICE

 

Fiaba lirica  in 1 atto

per soprano, baritono, coro di voci bianche, piccolo coro di voci maschili e quintetto strumentale 

(flauto, clarinetto, percussioni, violoncello e pianoforte)

Liberamente ispirata a G.Rodari e L.Carroll

 Musiche: Stefano SEGHEDONI

Libretto: Roberta FAROLDI

 

 

Clicca sulle immagini per ingrandire

Image SITO2- ALICEDUE_123.JPG (55574 byte) SITO2-ALICEDUE_167.JPG (91861 byte)

 

SOGGETTO 

Non tutti sanno che Alice, dopo aver vagato nel Paese delle meraviglie e Oltre lo specchio con Lewis Carroll,  è poi silenziosamente approdata sulle pagine di uno dei più noti scrittori italiani per l’infanzia del Novecento, Gianni Rodari, che ne ha fatto la protagonista delle sue “Favolette di Alice”. Ad esse si ispira molto liberamente questa fiaba lirica, mantenendo l’idea di una bambina che in virtù delle sue piccolissime dimensioni ha il privilegio di esplorare tutto ciò cui i grandi (ma anche solo i “distratti”) non possono più accedere: l’essenza più intima delle cose. E così, sulle tracce della piccola Alice, anche noi scopriamo, dentro una banale goccia d’inchiostro, dove hanno origine tutte le parole, e con esse i suoni e le emozioni…..

 

NOTE

  Dall'esecuzione live del 2006 presso il Teatro Gobetti di Torino, è stato realizzato un audiolibro, edito dalla casa editrice IDYLLIUM di Milano. E' possibile farne richesta (gratuita per enti e scuole) direttamente sul sito della IDYLLIUM

 

Prima rappresentazione assoluta MICRON

martedì 25 ottobre 2005 - TORINO  – Teatro Piccolo Regio (Piazza Castello)

Interpreti e organico: vedi MICRON 2005 e MICRON 2006

Particolarità Tecniche

Teatro lirico, teatro d'attore, proiezione multimediale/lavagna luminosa su SPI.

Coro di Voci bianche

Torna su

NEL PAESE DI BALOBU'

 

Fiaba musicale in 1 atto

 

per Voce bianca, Narratore e Quintetto di strumenti recitanti (Flauto, Clarinetto, Violino, Chitarra e Percussioni)

 

 Libretto: Flavia CAMERANA

Musiche: Giorgio SPRIANO

 

 

Clicca sulle immagini per ingrandire

Luna_cr.jpg (63584 byte) Inizio_Balobu_serio_cr.jpg (72186 byte)

 

SOGGETTO 

Balobù abita in un paese stranissimo, tutto spigoli e punte aguzze, tutto rigidezze e intolleranze, troppo simile a quello in cui spesso ci troviamo a vivere. Chi non vorrebbe andarsene da lì? Scapperà, infatti, Balobù alla ricerca di un mondo più…tondo e conciliante, dove riscoprire il segreto della tolleranza e della morbidezza. E -se siamo fortunati- racconterà anche a noi come trovarlo.

 

NOTE

  Migliore spettacolo MICRON dell'edizione 2006, è stato ripreso  anche l'anno seguente. 

 

Prima rappresentazione assoluta MICRON

giovedì 19  ottobre 2006 - TORINO  – Auditorium Orpheus (Via Gen. Govone)

Interpreti e organico: vedi  MICRON 2006 e MICRON 2007

Particolarità Tecniche

Teatro musicale, teatro d'attore. 

Unica voce cantante: voce bianca.

Strumentisti che partecipano all'azione scenica.

 

Torna su

IL GATTO CON GLI STIVALI

Opera da camera

Tratta dall’omonima fiaba di C.Perrault

 Musica di Rinaldo BELLUCCI

Libretto di Germana BUSCA, Luisella GERMANO, Sara MEMORE, Linda ZAMBON

 

Clicca sulle immagini per ingrandire

IN_GATTO_cr.jpg (24819 byte) CASA_ORCO_cr.jpg (27190 byte)

 

SOGGETTO 

La celeberrima fiaba di Perrault ci narra di come l’astuzia possa cambiare le sorti apparentemente più sfortunate, purché ad essa si accompagnino un cuore generoso e tanta buona volontà. In questa versione musicale della fiaba, ci verrà offerta l’occasione di sperimentare tutti i  timbri vocali (dal soprano al basso) e di seguire le vicende del marchese di Carabà e del suo fido e sorprendente felino fino all’immancabile lieto fine.  

 

NOTE

  Presentato per la prima volta nel novembre 2000 presso il Conservatorio "G.Verdi" di Torino, questo è uno degli spettacoli "adottati" da MICRON che l'ha riadattato e riproposto con un organico differente ed un allestimento completamente nuovo nel 2007.

 

Prima rappresentazione  MICRON

venerdì 12  ottobre 2007 - TORINO  – Teatro Piccolo Regio (Piazza Castello)

Interpreti e organico: vedi   MICRON 2007

Particolarità Tecniche

Teatro lirico, teatro d'attore, danza.

Torna su

IL BRUTTO ANATROCCOLO

Fiaba lirica in un atto

per voce recitante, due soprani, quintetto strumentale 

(flauto, clarinetto, violino, chitarra e pianoforte) 

e coro di Voci bianche

dalla fiaba di J.C.Andersen

Testo e Musica: Gian-Luca BALDI

 - prima rappresentazione -

Clicca sulle immagini per ingrandire

COPERTINA.jpg (33339 byte) antra+piccoli _cr.jpg (38778 byte) FIN_cr.jpg (33553 byte) solisti.jpg (58009 byte)

SOGGETTO 

Com'è duro essere se stessi e trovare la propria strada!

La celebre fiaba di Andersen parla a tutti coloro che -grandi o piccini- si sono sentiti "fuori posto" almeno una volta nella vita. Il percorso di rifiuto, di accettazione, di trasformazione e di crescita, raccontato e messo in scena come un viaggio musicale e teatrale coinvolgente.  

 

NOTE

  Da questo spettacolo, nella sua versione per voce recitante e pianoforte solo , è stato tratto nel 2008 un audiolibro pubblicato dalla casa editrice Anicia  (con la voce recitante di Milena Vukotic)

 

Prima rappresentazione assoluta MICRON

giovedì 31  ottobre 2007 - TORINO  – Teatro Piccolo Regio (Piazza Castello)

Interpreti e organico: vedi  MICRON 2006

Particolarità Tecniche

Teatro musicale, teatro d'attore, teatro di figura.

Coro di voci bianche

Torna su

TRAGEDIE IN DUE BATTUTE

Microdrammi giocosi in 1 atto  

per soprano, baritono e quintetto strumentale 

(quartetto d'archi e flauto)

  Testi di Achille Campanile

Musica di CLAUDIO MORBO

 - prima rappresentazione -

 

Clicca sulle immagini per ingrandire

Finale fin.jpg (35827 byte) Anim dim_cr.jpg (28831 byte) Drammi alla scala_cr.jpg (39534 byte) Calzolaio-cr.jpg (36347 byte)  Microbi 1_cr.jpg (33777 byte)

SOGGETTO 

Achille Campanile, oltre ad una serie cospicua di lavori teatrali e di racconti, scrisse un numeroso corpus di quelle che chiamava “Tragedie in due battute”, ovvero di brevissimi e sagaci skatches che si consumano in un fulmineo scambio di battute sagaci. Tutt’altro che tragici, essi si basano sul fraintendimento,  sul doppio senso e su quel gioco di nonsense  e di humour che ha reso celebre Campanile come forse il più grande umorista italiano del secolo scorso.

Questo lavoro ne sceglie alcuni e li riveste di musica e di teatro.  

 

 

Prima rappresentazione assoluta MICRON

martedì 23  ottobre 2007 - TORINO  – Teatro Piccolo Regio (Piazza Castello)

Interpreti e organico: vedi  MICRON 2007

Particolarità Tecniche

Teatro musicale, teatro d'attore.

Proiezioni multimediali e sopratitoli

LE “TRAGEDIE”:

 #Candore d’altri tempi  #Drammi alla Scala  #Falso allarme #Fatalità  #In casa del degente  #In tram #La fidanzata del carabiniere  #La prima donna pescatrice  #La signora Amelia in difficoltà  #L’umorista  #Non era un ombrello  #Un animale dimenticato  #Vecchia galanteria  #Un dramma durante una commedia

 

Torna su

BLACKOUT

Fiaba lirica in un atto

per 5 cantanti (una voce bianca, 2 soprani, tenore e baritono), quartetto strumentale (violoncello, clarinetto, pianoforte e percussioni), coro di voci bianche e una ballerina.

Soggetto e libretto: Roberta FAROLDI

Musica: Roberto SCARCELLA PERINO 

Clicca sulle immagini per ingrandire

BL012-aria Icaro-75%.jpg (37610 byte) BL053- Scossa pp_cr 75%.jpg (28108 byte) BL076-Povero Icaro.jpg (43816 byte) BL045- Rabbia Scienziato_cr 75%.jpg (47259 byte) BL080- abbraccio 1_cr 75%.jpg (36301 byte)

SOGGETTO 

Dove sta il segreto dell’energia imprigionata dalla luce? E cosa succede a chi tenta di carpire questo segreto? Ce lo può raccontare lo Scienziato di “Blackout” che dopo aver perso il controllo durante un esperimento viene catapultato nel mondo della luce e dovrà vedersela coi suoi bizzarri abitanti. Mister Riflesso,  la Scossa, i Colori, Morgana, le Onde Innamorate: ognuno di loro saprà rivelargli una piccola parte della verità. Ma sarà soprattutto Icaro, l’angelo curioso, ad aprirgli gli occhi. Perché un triste destino attende chi non sa vedere e riconoscere.

 E il Buio, perennemente in agguato, lo sa.

Opera da camera di grande respiro, permette un approccio completo al mondo della lirica, ma con una trama fiabesca e accattivante.

 

 

NOTE

Questo spettacolo è stato rappresentato per la prima volta al Terrytown Music Hall di New York nel 2003, in una versione metrica inglese appositamente redatta. MICRON ne ha presentata una versione scenica completamente nuova, col suo testo originale italiano.

 

Prima rappresentazione assoluta MICRON

venerdì 3  ottobre 2008 - TORINO  – Teatro Piccolo Regio (Piazza Castello)

Interpreti e organico: vedi  MICRON 2008

Particolarità Tecniche

Teatro musicale, teatro d'attore, danza.

Coro di voci bianche

Torna su

DIAVOLETTO ROCK

Fiaba musicale in un atto

per attore, 2 cantanti (tenore e baritono), 5 strumentisti per 2 organici (classico:clarinetto, 2 chitarre acustiche e percussioni; rock:chitarra elettrica, basso elettrico e batteria)

Testo e Musica: Giorgio SPRIANO

 

Clicca sulle immagini per ingrandire

001-INIZIO-piccolo.jpg (48840 byte) 011-Diavolo solo-piccolo.jpg (36568 byte) 104-CHITARRA CON DIAVOLO-PICCOLO.jpg (43393 byte) 027-il sonno-piccolo.jpg (33654 byte) 187-FIN-piccolo.jpg (47660 byte)

SOGGETTO 

Vita dura per i diavoli d’oggi, alle prese con ragazzini sempre più testardi e difficili.

Così un diavolo dei nostri giorni mette in atto una strategia…. musicale per tentare due giovani amici. Strappandoli alle sonorità intramontabili e suadenti della musica classica, complice il ritmo e le sonorità del rock, crederà di avere finalmente in pugno le anime dei due ragazzi. Ma non ha fatto i conti con l’astuzia e la ferrea amicizia dei protagonisti.

                Questa pièce di teatro musicale mette in scena con ironia l’ormai classico contrasto tra musica classica e musica rock, ma giocando su una possibile contaminazione tra i due generi. E anche la voglia di trasgressione dei protagonisti trova in realtà un solido confine nell’amicizia e nella realizzazione dei propri sogni.

 

Prima rappresentazione assoluta MICRON

giovedì 16  ottobre 2008 - TORINO  – Teatro Piccolo Regio (Piazza Castello)

Interpreti e organico: vedi  MICRON 2008

Particolarità Tecniche

Teatro musicale, teatro d'attore.

 

Torna su

OÍCHE SHAMHNA (LA NOTTE DI SAMHAIN)

ovvero LA VERA STORIA DI HALLOWEEN

Fiaba musicale in un atto

per un attore, 2 cantanti, quintetto strumentale 

(flauto, violino, violoncello, chitarra, arpa celtica e bodhran)

 

Testo e Musica:  Gian-Luca BALDI e Kay McCARTHY

 

Clicca sulle immagini per ingrandire

OICHE079_Tavolo fin70%.jpg (73313 byte) OICHE048_Puca75%.jpg (41966 byte) OICHE037_cr_danza della Vecchia75%.jpg (16087 byte) OICHE061_MamyJuriClauerk2.jpg (49950 byte) OICHE035_Juri pp75%.jpg (38285 byte)

SOGGETTO 

E’ dall’Irlanda e non –come i più credono- dagli Stati Uniti che deriva la leggenda originale sulla notte di Halloween o (come la chiamano in gaelico)  Oíche Shamhna, la notte di Samhain, il dio dell’inverno e dell’oscurità. In questa notte le porte del regno degli spiriti e di quello delle fate restano aperte e strani prodigi possono accadere. Tra tutti i demoni che vagano in questa notte, il più terribile è certamente il Puca, l’aiutante di Samhain. E per questo ogni bimbo si traveste con maschere orribili, affinché i demoni e il Puca non gli si avvicinino. In questa notte magica il piccolo Fionn si appresta a festeggiare Halloween come ogni anno, e di certo non immagina quale misteriosa avventura sta per accadergli…

Questa fiaba musicale si propone il duplice intento di narrarci la leggenda di Halloween (proprio nella giornata in cui questa festa si celebra) e di farci conoscere le suadenti sonorità della musica irlandese.

NOTE

Kay Mc Carthy, studiosa di cultura celtica e di gaelico, oltre che cantare e suonare l'arpa celtica e il bodhran, ha fornito le melodie della tradizione irlandese da cui la musica di Gian-Luca Baldi ha preso spunto per questa partitura.

Nel 2010 questa fiaba è diventata un audiolibro pubblicato dalla casa editrice Anicia.

 

Prima rappresentazione assoluta MICRON

venerdì 31  ottobre 2008 - TORINO  – Teatro Piccolo Regio (Piazza Castello)

Interpreti e organico: vedi  MICRON 2008 e MICRON 2011

Particolarità Tecniche

Teatro musicale, teatro d'attore, teatro di figura.

 

Torna su

L'UCCELLIN GRIFONE

Fiaba musicale  in 1 atto

 

per voce recitante, baritono e quartetto strumentale 

(flauto, clarinetto, violoncello e percussioni)

 Da una fiaba tradizionale italiana

Musiche: MASSIMO IAMONE

 

Clicca sulle immagini per ingrandire

coppia.jpg (25108 byte) uccellin grifone.jpg (18347 byte)

GIOV+LEONE_cr.jpg (26989 byte)

boccetta pozione.jpg (19603 byte)

SOGGETTO 

 La trama di questa  popolarissima fiaba della tradizione italiana è nota: due principi fratelli, per salvare il re padre morente, intraprendono un lungo e pericoloso viaggio alla ricerca del magico “uccellin grifone”, che si trova prigioniero nel castello di un mago malvagio. Tra le numerose prove da affrontare non mancheranno le sorprese, soprattutto quelle che riserva il cuore di ognuno di noi, imprevedibile e misterioso.

Dall’opera vincitrice del Primo Concorso  per una Fiaba Musicale bandito dal Comune di Sommariva Bosco nel 2008, è nato  uno spettacolo molto poetico e delicato, interamente realizzato impiegando le antiche tecniche del teatro d’ombre. Un invito alla riscoperta di un genere spettacolare unico.  

NOTE

 Il  Concorso per una Fiaba Musicale bandito per la prima volta dal Comune di Sommariva Bosco (CN) nel 2008 si è ispirato  a MICRON per intenti e finalità. Ci è sembrato quindi giusto inserire nella nostra  Rassegna l'Opera vincitrice della Prima edizione, ma con una riduzione orchestrale espressamente  elaborata dall'autore.

 

Prima rappresentazione assoluta MICRON

giovedì 1  ottobre 2009 - TORINO  – Teatro Crocetta (Via Piazzi, 25)

Interpreti e organico: vedi  MICRON 2009

Particolarità Tecniche

Teatro musicale, teatro d'ombre.

 

Torna su

ALADINO

Fiaba musicale in un atto

per soprano, attore, due danzatori e quintetto strumentale 

(flauto, violino, viola, violoncello e pianoforte)

Testo tratto da "Le mille e una notte" 

Musica: Lorenzo MARINI

Libretto: Roberta FAROLDI

 

Clicca sulle immagini per ingrandire

Ballo inizio2.jpg (32674 byte)

Bacio fin.jpg (13633 byte)

Aladino con spada.jpg (31089 byte) Genio+Aladino.jpg (21457 byte)

SOGGETTO 

 Mille e una notte, mille e una storia. Sono quelle che è costretta a raccontare Sheherazade per arrivare ogni notte all’alba e salvarsi così la vita. Tra queste storie, le più avvincenti sono quelle che hanno come protagonista Aladino e che ci narrano di mondi incantati, oggetti inusuali e fatati,  dolci amori e magiche avventure. Anche noi, insieme al sultano, restiamo in silenzio ad ascoltare….

Questo spettacolo è la  riscrittura teatrale di un progetto - originariamente a disegni animati - nato per RaiTre sotto la  guida (e come omaggio) alla intramontabile opera grafica di Emanuele Luzzati, che prende ora vita grazie al canto, alla recitazione e alla danza.

NOTE

 Questa versione teatral-musicale della notissima fiaba di Aladino è stata ospitata anche da MiTO (Settembre Musica) nell'edizione 2010. Per saperne di più.

 

Prima rappresentazione assoluta MICRON

giovedì 8  ottobre 2009 - TORINO  – Teatro Grande Valdocco (Via Sassari 28/b)

Interpreti e organico: vedi  MICRON 2009

Particolarità Tecniche

Teatro musicale, teatro d'attore, teatro d'ombre, danza e proiezioni

 

Torna su

LA SCUOLA DEI PIRATI

Fiaba lirica in un atto

per baritono, soprano, voce recitante e orchestra di chitarre

Tratta da “La scuola dei pirati del capitano Abdul” di Colin Mc Naughton

 

Testo  di Maria Cristina Capello

Testi delle liriche di Alessandro Borello

Musica: Carmelo Lacertosa

 

Clicca sulle immagini per ingrandire

a-pirata al timone2.jpg (34838 byte) a-nave in 2.jpg (35390 byte)

a-pirata_cr.jpg (35318 byte)

a-storpio.jpg (59829 byte) a-pirati.jpg (47903 byte)

SOGGETTO 

I bucanieri della nave del malvagio capitano Van der Put, per truffare i ragazzini della zona, fondano una Scuola per giovani Pirati. Ma i bambini hanno –come spesso accade nella realtà- molte più risorse di quanto i grandi credano, e così i piccoli pirati in erba, guidati dall’astuta Gelsomina, sapranno sfuggire alle oscure trame di Van der Put, organizzare un ammutinamento in piena regola ed affrontare una terribile tempesta. E più di un tesoro li attenderà alla fine della fantastica avventura.

Fiaba lirica in piena regola, con un originalissimo organico e la partecipazione dei ragazzi del Laboratorio teatrale di Bra, a supporto di un poliedrico attore e due cantanti.   

 

Prima rappresentazione assoluta MICRON

giovedì 29  ottobre 2009 - TORINO  – Teatro Grande Valdocco (Via Sassari 28/b)

Interpreti e organico: vedi  MICRON 2009 e MICRON 2010

Particolarità Tecniche

Teatro musicale, teatro d'attore.

Torna su

CUOCHE ALLA RISCOSSA

 

Opera gastrocomica da camera in un atto

 

per baritono, tre cantattori e quintetto strumentale 

(flauto, clarinetto, violoncello, chitarra e ukulele)

 

Testo e Musiche: Giorgio Spriano

 

clicca sulle immagini per ingrandire

CUOCHE_021- 800x600.jpg (88919 byte) CUOCHE backstage- 097-800x600.JPG (92112 byte)

CUOCHE-MUSICI_121_CR800x600.JPG (33192 byte)

CUOCHE_025 - 800x600.jpg (94792 byte) CUOCHE BACKSTAGE 158-800x600.JPG (111188 byte)

SOGGETTO 

Lunga è la letteratura che si è occupata del cibo come metafora della vita e dell’anima, a cui questa divertente commedia strizza l’occhio: nutri l’uomo con meschinità ed otterrai un popolo rabbioso ed egoista, aprigli le porte della gioia del palato ed otterrai un sorriso. Così le cuoche, stanche d’essere sfruttate e vessate da un Padrone che gestisce con grettezza tutta molieriana il suo ristorante, decideranno di organizzare succulente rappresaglie che porteranno –inevitabilmente!- alla resa sia dei palati che degli animi.

Questa irresistibile commedia musicale coinvolge nella querelle gastronomica una voce classica (baritono) e 3 voci moderne di quelli che abbiamo definito “cantattori”, ovvero attori che recitano e cantano con uguale bravura, al fianco di un ensemble strumentale ben collaudato.

NOTE

 Questa divertente "opera gastrocomica"  è stata ospitata anche da MiTO (Settembre Musica) nell'edizione 2011, sia a Torino che a Milano. Clicca sui nomi delle città per saperne di più sullo spettacolo a Torino e a Milano

Vedi anche il promo su YOUTUBE

 

Prima rappresentazione assoluta MICRON

martedì 5  ottobre 2010 - TORINO  – Teatro Grande Valdocco (Via Sassari 28/b)

Interpreti e organico: vedi  MICRON 2010 e MICRON 2015

Particolarità Tecniche

Teatro musicale, teatro d'attore.

Torna su

NEL REGNO DEI RAGNI

Aracnopera lirica in 1 atto

per 2 soprani, tenore, baritono, coro di voci bianche e piccola orchestra

 Libretto di Manlio Marinelli

Musica di MARCO CORDIANO

 

clicca sulle immagini per ingrandire

RAGNI-017_800x600.jpg (38914 byte) RAGNI047_crPianto_800x600.jpg (45660 byte)

RAGNI055_crRePrincsa_800x600.jpg (51096 byte)

RAGNI083CanCanA2-rit.JPG (90932 byte) RAGNI113_crRivolta_800x600.jpg (58439 byte)

SOGGETTO 

Non dall’apparenza, ma dalla sostanza delle loro scelte  si capisce la vera natura degli esseri viventi, umani e non. E così, nonostante l’aspetto repellente e la natura bizzarra dei ragni, saranno proprio loro ad  aiutare il principe a tornare dalla sua adorata principessa e a sconfiggere la perfida regina.

Progetto completo e complesso, interamente musicato e cantato, questo lavoro mette in scena con ironia i registri vocali principali, accompagnati dal coro di voci bianche e da una bella varietà di timbri strumentali, mescolando atmosfere gotiche e ritmi metropolitani.

NOTE

Inizialmente nato in seno al progetto dell’Orientamento Musicale dell’Istituto Comprensivo “Tommaseo-Calvino” di Torino, è stato poi accolto da MICRON che lo ha allestito e presentato in forma teatrale e scenica completa. 

 

Prima rappresentazione assoluta MICRON

mercoledì 3 novembre 2010 - TORINO  – Teatro Grande Valdocco (Via Sassari 28/b)

Interpreti e organico: vedi  MICRON 2010

Particolarità Tecniche

Teatro musicale, teatro d'attore.

Torna su

 

L'USIGNOLO

 

Fiaba musicale in un atto

 

per voce recitante, soprano, baritono, ballerina e quartetto strumentale 

(flauti e flagioletti, violino, pianoforte e percussioni)

 

 Testo di ALMA e LEONARDO BOERO

 Tratto dalla fiaba omonima di H.C.Andersen

 

 Musica di ENRICO CORREGGIA

   

clicca sulle immagini per ingrandire

immagine non disponibile immagine non disponibile

immagine non disponibile

immagine non disponibile immagine non disponibile

SOGGETTO 

L’imperatore della Cina deve scegliere tra due piccole meraviglie: un delizioso usignolo dall’ugola fatata o un suo “rivale” che è un vero prodigio della meccanica. A lui dovrà affidare il suo cuore e la sua vita. Saprà compiere la scelta giusta?

Dalla celeberrima storia di Andersen, una fiaba musicale delicata e inusuale che parla dell’importanza di riconoscere i piccoli, fragili ma preziosissimi doni che l’amicizia sa riservarci.

Adatto anche ai più piccoli, questo lavoro nasce dal felice connubio tra canto, danza e narrazione, sulle musiche di uno dei compositori torinesi più conosciuti ed apprezzati, che ha scritto questo lavoro appositamente per MICRON.  

Prima rappresentazione assoluta MICRON

venerdì 7  ottobre 2011 - TORINO  – Teatro Grande Valdocco (Via Sassari 28/b)

Interpreti e organico: vedi  MICRON 2011

Particolarità Tecniche

Teatro musicale con voce lirica, teatro danza, teatro d'attore.

 

Torna su

LA LEGGENDA DEL MASTRO VETRAIO

Opera da camera in un atto 

per baritono, soprano, due attori, dance performer e quartetto strumentale 

(violino, violoncello, pianoforte e percussioni)

 

Libretto di Roberta Faroldi e Attilio Piovano

Liberamente tratto da un episodio del romanzo “Il Fuoco” di G. D’Annunzio

Musica di GIORGIO MIRTO

Musica d’organo composta ed eseguita da Attilio Piovano

clicca sulle immagini per ingrandire

immagine non disponibile immagine non disponibile

immagine non disponibile

immagine non disponibile                     immagine non disponibile

SOGGETTO 

Per convincere il giovane e irrequieto nipote a continuare il suo bellissimo mestiere d’artigiano, il vecchio vetraio Dardi Seguso lo guiderà alla scoperta di un segreto lontano: nascosta tra le onde della laguna, si cela infatti la vicenda da cui ebbe origine l’antica bottega in cui ancor oggi entrambi lavorano.

Anche noi ci tuffiamo dunque nella Venezia del Cinquecento per seguire le gesta di un antenato geniale e caparbio che seguì un grande sogno.

 Progetto ambizioso, quest’opera nasce da un’idea che Attilio Piovano ha tratto da D’Annunzio e -dopo un sapiente lavoro di elaborazione drammaturgica- si veste della musica di Giorgio Mirto, già vincitore della “Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo 2009”. Un’opera stimolante e varia, di grande respiro, che unisce le voci liriche alla recitazione e alle poetiche performaces -tra danza e giocoleria- di Francesco Sgrò: non mancherà certo di affascinare anche il nostro pubblico più esigente.

Prima rappresentazione assoluta MICRON

venerdì 11 novembre 2011 - TORINO  – Teatro Valdocco (Via Sassari 28/b)

Interpreti e organico: vedi  MICRON 2011 e MICRON 2012

Particolarità Tecniche

Teatro musicale, teatro danza e giocoleria, teatro d'attore.

 

Torna su

DELITTO ALLO ZOO

 

opera/balletto giallo-comico in un atto

per ballerina, soprano, attrice, trio strumentale (pianoforte, chitarra e percussioni) e coro di voci bianche

 

Testo e Musica di GIORGIO SPRIANO

clicca sulle immagini per ingrandire

immagine non disponibile immagine non disponibile

immagine non disponibile

immagine non disponibile immagine non disponibile

SOGGETTO 

C’è un cadavere sul palco! E’ quello della povera Talpa Adalgisa, a terra esanime per chi sa quale motivo, al cui fianco si trova un pesante mattone: l’arma del delitto… Il suo amico Topo, improvvisandosi Sherlock Mouse della situazione, è deciso a trovare e punire il colpevole. Visita così uno ad uno i possibili sospetti, gli animali del vicino zoo, vagliando tutte le ipotesi. Anche noi seguiamo dunque queste indagini, ed assistiamo ad un’allegra carrellata di animali (dai più usuali quali il gatto o il canarino, fino a quelli più improbabili quali lo struzzo, la iena, il camaleonte o la tarantola), che ci condurrà all’incredibile, inattesa e positiva soluzione del caso.

Questo divertente opera-balletto ammicca con sagacia al Carnevale degli Animali di Saint-Saëns, e ci presenta una camaleontica artista anglosassone (Holly Matyas, cantante e ballerina) affiancata da una bravissima attrice e dai dispettosi insetti del coro di voci bianche.

NOTE

 Questo divertente "opera/balletto"  è stato ospitato anche da MiTO (Settembre Musica) nell'edizione 2012, sia a Torino che a Milano. Clicca sui nomi delle città per saperne di più sullo spettacolo a Torino e a Milano

Vedi anche i due  promo su YOUTUBE: promo1-Torino e promo2-Milano

 

Prima rappresentazione assoluta MICRON

venerdì 21  ottobre 2011 - TORINO  – Teatro Crocetta (Via Piazzi 25)

Interpreti e organico: vedi  MICRON 2011

Particolarità Tecniche

Teatro musicale, teatro danza, teatro d'attore.

Coro di Voci bianche

Torna su

HANSEL E GRETEL

Fiaba musicale in tre quadri

per 5 cantanti (2 soprani, 2 mezzosoprani e un baritono)

coro di voci bianche e orchestra da camera

 tratta dalla fiaba omonima dei fratelli Grimm

Musica di Engelbert Humperdinck  

clicca sulle immagini per ingrandire

immagine non disponibile immagine non disponibile

immagine non disponibile

immagine non disponibile                     immagine non disponibile

SOGGETTO 

E’ questa la versione musicale che Humperdinck realizzò della celeberrima fiaba tedesca, ormai divenuta un classico del repertorio operistico per l’infanzia.

Una  piccola, ma sapiente riduzione musicale (effettuata dal M° Fiamingo), e un allestimento funzionale e fantasioso ce la restituiscono in tutta la sua ricchezza timbrica e drammaturgica, mantenendo intatta la sequenza delle  quattro ambientazioni previste (la Casa di Hansel e Gretel, il Bosco, l’allettante esterno della Casetta di Marzapane e il temibile interno della casa di Strega).

In questa versione, inoltre, grande spazio è lasciato al coro dei bambini: non compariranno solo nel finale (come l’originale di Humperdink prevedeva), ma vedremo ciò che è accaduto loro fin dal Preludio, e ci guideranno –trasformati dalla Strega in creature dei boschi- lungo l’intera vicenda, fino al liberatorio, immancabile lieto fine.

MICRON propone questo spettacolo di grande respiro (già collaudato a Cuneo 3 anni prima) avvalendosi dei suoi collaboratori storici e aggiungendovi un’ orchestra cameristica di 12 elementi, per una completa offerta timbrica.

Prima rappresentazione assoluta MICRON

mercoledì 3 ottobre 2012 - TORINO  – Teatro Valdocco (Via Sassari 28/b)

Interpreti e organico: vedi  MICRON 2012

Particolarità Tecniche

Teatro lirico 

Torna su

INTRIGO SULL'OLIMPO

Opera da camera in un atto

per due attori, ensemble vocale e pianoforte

Testo e musica: GIORGIO SPRIANO

 

clicca sulle immagini per ingrandire

immagine non disponibile immagine non disponibile

immagine non disponibile

immagine non disponibile                     immagine non disponibile

SOGGETTO 

Il giovane Alceo, super-razionale e fedelissimo, si trova catapultato –per uno strano gioco del destino- direttamente sull’Olimpo, costretto dalla sorte ad aiutare una irresistibile Venere a ritrovare il suo sfuggente Ercole. Qui incontrerà uno stuolo di dèi capricciosi (Giove, Morfeo, Marte, Diana, Bacco ecc) che ostacoleranno in ogni modo i suoi piani e metteranno a dura prova la sua incrollabile razionalità. Impossibile non riconoscere nei vizi e nei difetti “divini” alcune tipiche caratteristiche fin troppo umane, che strapperanno al pubblico ben più di una risata.

Ultima nata dalla fervida penna di Giorgio Spriano, autore ormai noto e amatissimo dal nostro pubblico, questa irresistibile commedia musicale è affidata a due giovani attori dalle spiccate doti comiche, affiancati dai 9 solisti dell’Ensemble Vocale Erisimo di Sanremo (che si esibiranno nei panni delle singole divinità, ma anche in gruppo, strizzando l’occhio alle modalità del “coro greco” classico), e dal sapiente supporto musicale del pianoforte di Cristina Orvieto.

 

NOTE

 Questa divertente "opera da camera olimpica"  è stata ospitata anche dal Festival Internazionale MiTO (Settembre Musica) nell'edizione 2013, presso la Casa Teatro Ragazzi e Giovani di Torino. Clicca per saperne di più sullo spettacolo a Torino 

 

 

Prima rappresentazione assoluta MICRON

domenica 21 ottobre 2012 - TORINO  – Teatro Crocetta (Via Piazzi 25)

Interpreti e organico: vedi  MICRON 2012

Particolarità Tecniche

Teatro musicale, teatro d'attore 

Torna su

JOCO' E LA STREGA DEL TEMPO

Fiaba musicale in un atto

 

per 2 soprani, baritono, coro di voci bianche, e quartetto strumentale 

(pianoforte, flauto, clarinetto e violoncello)

 

testo di Manlio Marinelli

Musiche di MARCO CORDIANO

 

clicca sulle immagini per ingrandire

immagine non disponibile immagine non disponibile

immagine non disponibile

immagine non disponibile                     immagine non disponibile

SOGGETTO 

Con questo lavoro Marco Cordiano, dopo il successo di Nel Regno dei Ragni, torna alla fiaba musicale, componendo su un inedito libretto di Manlio Marinelli una nuova eppur classicissima opera per bambini. In essa si mescolano infatti tutti gli elementi irrinunciabili di ogni fiaba che si rispetti: una Strega, una Sorellastra viziata, ed una giovane protagonista impavida che temerariamente affronta i malvagi e grazie al suo coraggio manda in fumo i loro piani scellerati, salvando in un sol colpo se stessa, i numerosi compagni di sventura ed il regno intero. La sua arma più potente, oltre al coraggio ed alla bellezza, sarà l’ironia, che accompagnerà Jocò lungo tutta la vicenda, e strapperà più di un sorriso al pubblico, piccolo o grande che sia.

Interamente cantata e musicata, questa fiaba (che è una vera e propria opera lirica in miniatura), è stata  scritta e pensata appositamente per gli storici collaboratori di MICRON, con l’immancabile, amatissimo coro di voci bianche MIKRON.

 

 

Prima rappresentazione assoluta MICRON

mercoledì 9 ottobre 2013 - CUNEO  – Teatro Toselli 

Interpreti e organico: vedi  MICRON 2013

Particolarità Tecniche

Teatro lirico . Coro di voci bianche 

Torna su

LA FEBBRE DELL'ORO - OMAGGIO A CHAPLIN

opera da camera in bianco e nero

per quintetto strumentale 

(pianoforte, clarinetto basso, violino, violoncello e chitarra ) 

e teatro d’ombre

Testo di Gian Luca Baldi e Roberta Faroldi

 Musiche di GIAN LUCA BALDI

 

clicca sulle immagini per ingrandire

immagine non disponibile immagine non disponibile

immagine non disponibile

immagine non disponibile                     immagine non disponibile

SOGGETTO 

Questo spettacolo si propone di evidenziare il legame tra teatro e cinema, partendo da un omaggio al cinema muto e ad uno dei suoi più grandi artisti: Charlie Chaplin. “La febbre dell’oro”, uno dei suoi titoli più famosi, è stato infatti recentemente restaurato e presentato al pubblico del Syracuse (NY) Film Festival (Syracuse Palace Theater, ottobre 2012) con le musiche di GianLuca Baldi, già autore di diversi lavori per MICRON. Da questo spunto è nata l’idea di uno spettacolo teatrale che sposasse le atmosfere di quell’incredibile stagione del cinema con le tecniche altrettanto magiche del teatro d’ombre, accompagnandole con le musiche originali che Baldi ha scritto proprio per la pellicola di Chaplin.

Un’occasione davvero speciale per fruire di forme d’arte preziose e delicatissime (teatro d’ombre e musica dal vivo), che coinvolgeranno vista e udito in un’esperienza unica.

 

Prima rappresentazione assoluta MICRON

domenica 27 ottobre 2013 - TORINO  – Teatro Crocetta (Via Piazzi 25)

Interpreti e organico: vedi  MICRON 2013

Particolarità Tecniche

Teatro musicale, teatro d'attore, teatro d'ombre. 

Torna su

LA REGINA DELLE NEVI

 

Fiaba musicale

 

per 2 attrici, soprano ed ensemble strumentale 

(pianoforte a 4 mani, flauto, clarinetto e percussioni)

 

liberamente tratta dall’omonima fiaba di H.C.Andersen   

testo di Roberta Faroldi

Musiche di STEFANO MACCAGNO

 

clicca sulle immagini per ingrandire

immagine non disponibile immagine non disponibile

immagine non disponibile

immagine non disponibile                     immagine non disponibile

SOGGETTO 

Liberamente tratta dall’omonima e celeberrima fiaba di Andersen, quest’opera da camera mette in musica le vicende della piccola, ma tenace Gerda, decisa a tutto pur di ritrovare il suo amico  Kay, rapito dalla glaciale e perfida Regina delle Nevi. Tutto per colpa dello specchio incantato, forgiato nei secoli bui da un mago malvagio per togliere ogni gioia o bontà a chi vi si specchia.

Commissionato appositamente da MICRON a Stefano Maccagno, compositore e pianista ufficiale del Museo Nazionale del Cinema di Torino, questo lavoro si avvale dell’esecuzione tutta al femminile delle cinque strumentiste dell’Ensemble Canonica, cui si affiancano due poliedriche attrici (qui anche cantanti) e la voce da soprano lirico di Marcella Polidori, già più volte collaboratrice di MICRON.

 

Prima rappresentazione assoluta MICRON

venerdì 8 novembre 2013 - TORINO  – Teatro Grande Valdocco (Via Sassari 28/b)

Interpreti e organico: vedi  MICRON 2013

Particolarità Tecniche

Teatro musicale, teatro d'attore 

Torna su

 
                                     

 

 

 

 

 

Home INDICE CHI SIAMO ARCHIVIO PRODUZIONI AUTORI I COMMENTI CONTATTI